|   Vedi elenco prodotti

 

 

Condé sorge sulle colline di Predappio, culla storica del Sangiovese italiano: già nel 1383 gli Statuti della podesteria di Predappio contenevano norme e regolamenti che disciplinavano la tenuta delle vigne e le vendemmie e nei secoli gli uomini hanno lavorato queste terre, consapevoli della loro importanza, con l'obiettivo di produrre grandi vini.

Nel 2001 Francesco Condello decide di fondare la Condé e lasciare il settore della finanza nel quale lavorava per dedicarsi a quella che era la sua passione: la viticoltura. Lo spingeva il desiderio di rilanciare la produzione di un autentico Sangiovese di Predappio che negli ultimi anni era stata parzialmente abbandonata.

Oggi Condé è una tenuta di 110 ettari, di cui 77 vitati, nella quale Francesco lavora a tempo pieno, affiancato dalla figlia Chiara che con lui divide la passione per la viticoltura e per il Sangiovese.
La scelta delle varietá (72 ettari sono impiantati a Sangiovese, 4 ettari a Merlot e 1 a Chardonnay) è stata fatta nel rispetto delle tradizioni e delle caratteristiche del terreno che presenta una certa complessità e varietà geologica ed è caratterizzato da un base calcareo argillosa e dalla presenza dello Spungone, una roccia arenaria calcarea, contenente depositi fossili in grandi quantità, resti di antiche scogliere sottomarine.

Le scelte agronomiche si fondano sul principio che un grande vino nasce in vigna ed i 52 campi della proprietà sono lavorati separatamente e manualmente dalla potatura alla vendemmia e solo le uve migliori vengono selezionate per vestire l’etichetta Condé. In cantina sono la parcellizzazione continua e le caratteristiche delle uve che governano le vinificazioni, ed il vino che scandisce i lunghi silenzi del suo riposo in legno. L'uomo accompagna in maniera discreta questo percorso, lo asseconda, e con la propria sensibilità aiuta la natura ad esprimere la propria anima.

Il rispetto dell’ambiente è un valore fondamentale alla Condé e per questo l'azienda ha deciso di operare seguendo i principi di lotta integrata e viticultura sostenibile. Dal 2015 è cominciato il processo di conversione al biologico e viene utilizza solo energia pulita per le varie attività.

Nel Novembre 2014 è stato inaugurato all’interno della tenuta il Borgo Condé Wine Resort, un relais che permette agli ospiti di vivere un’esperienza unica immersi nel fascino del mondo del vino italiano.